X-Files
Design: Marco Piva

Le porte X FILES, disegnate dall’Architetto Marco Piva, si connotano per offrire grandi prestazioni unite a effetti cromatici inaspettati: un gioco tra trasparenze ed opacità, tra textures a contrasto e di rapporto con la luce, naturale o artificiale, che crea un mondo di disegni in grado di valorizzare l’uso delle diverse famiglie di prodotti dell’azienda Bencore.
Queste porte di diverse larghezze ed altezze si caratterizzano per la loro flessibilità d’uso: possono infatti essere inserite in murature tradizionali o in cartongesso, garantendo protezione visiva ed acustica e conseguentemente maggior privacy.

La parete e la porta ad anta battente è proposta in varie altezze, da 2,10 mt fino a 3,00 mt in un unico pannello, senza giunzioni o sopraluce per la porta. Facili da installare, le porte e pareti X-Files possono essere inserite in pareti preesistenti anche di altro materiale (muratura, legno o cartongesso), o impiegati per realizzare una parete da pavimento a soffitto fino ad un’altezza massima di 3 mt.

Inoltre possono essere posizionate a filo delle pareti modulari del sistema X FILES, studiato come complemento per personalizzare qualsiasi tipo di spazio, rapportandosi alle texture delle pannellature in cui sono inserite. La leggerezza dei materiali nasconde una resistenza meccanica considerevole che consente un’ alta prestazione funzionale, durabilità e sostenibilità del consumo.